Da ex funzionario del governo Bush: ci potrebbe essere Israele dietro l'impiego di armi chimiche in Siria

Tempo di lettura
1 minute
% di lettura

Da ex funzionario del governo Bush: ci potrebbe essere Israele dietro l'impiego di armi chimiche in Siria

Settembre 11, 2013 - 17:30
Posted in:

Foto di ChrisO presso en.wikipedia [Public domain], da Wikimedia Commons

Articolo di Chemi Shalev, tradotto da Roberto Marocchesi

Lawrence Wilkerson, già capo dello staff del Segretario di Stato Colin Powell, dice che Israele potrebbe aver compiuto un'operazione di "false flag*". Egli definisce il suo governo come "incapace" e Netanyahu come "incompetente".

Il Colonnello in congedo dell'esercito Americano Lawrence Wilkerson, che servì come capo dello Staff del Segretario Powell, è convinto che le armi chimiche usate in Siria siano originate da un'operazione clandestina sotto mentite spoglie di origine israeliana, con lo scopo di screditare il regime di Bashar Assad.

Wilkerson ha fatto la sua stupefacente dichiarazione durante un'intervista di Current TV, un network che appartenne all'ex Vicepresidente Al Gore e da poco acquisito da Al Jazeera. Ha poi aggiunto che la prova che sia stato il regime di Assad ad usare le armi chimiche era assai traballante e che molto probabilmente erano stati i ribelli o Israele i responsabili. Alla domanda sul perchè Israele avesse potuto commettere il fatto, Wilkerson rispondeva: "Ritengo che al momento presente ci sia un regime geostrategicamente e geopoliticamente inetto a Tel Aviv, e che possiamo testimoniare un'evidenza scioccante di ciò - e prosegue Wilkerson - dal fatto che il Presidente Obama sia stato costretto a dire a Bibi Netanyahu "Prendi il telefono, idiota, chiama Ankara e togliti da sto dannato isolamento strategico in cui ti trovi ora!"

Un'operazione "false flag" consiste in un attacco sul territorio nazionale o all'estero sotto falsa bandiera o identità, condotto da enti governativi o vari organismi mascherati, con lo scopo di far ricadere la colpa sul nemico. L'origine del nome proviene da un vecchio trucco usato in guerra navale quando una nave compiva un'operazione aggressiva d'infiltrazione sotto la copertura di una falsa bandiera nemica. Il 63enne Wilkerson, ex pilota dell'esercito che volò in missioni di combattimento sul Vietnam, è stato capo di Staff di Powell dal 2002 al 2005, ed aveva la responsabilità di scrutinare le informazioni di spionaggio usate da Powell nel suo tristemente noto discorso al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite a proposito delle armi "di distruzione di massa" di Saddam Hussein. Dopo il pensionamento, Wilkerson descrisse quella presentazione come una "truffa" e diventò un oppositore della guerra Irakena del Governo Bush. Ora lavora come professore al College William e Mary della Virginia e fa l'opinionista per diversi canali televisivi americani. Durante il programma dei Giovani Turchi Oggi, Wilkerson ha affermato che, a causa dell'instabilità medio-orientale, la situazione geo-strategica attuale di Israele è " all'acme di pericolosità sin dal 1948" ed ha aggiunto che il Presidente Obama " è meglio che stia molto attento a quel che fa per non peggiorare la situazione, mentre Netanyahu è perfettamente incompetente a gestire la cosa, e spero che il Presidente gli dia una lezione di geostrategia pratica."

Fonte: http://www.haaretz.com/blogs/west-of-eden/former-bush-administration-official-israel-may-be-behind-use-of-chemical-arms-in-syria.premium-1.519172

Regole per i commenti

I contributi dei lettori sono ben accetti, purché rispettino le regole. Ogni commento sarà sottoposto alla valutazione dei moderatori, prima dell'eventuale pubblicazione.